Le Metamorfosi di Ovidio

€90.00

Alessandra Tosti, Dimosthenis Kosmopoulos, Lorenzo Kosmopoulos

Tra i tanti autori e poeti della famosa cerchia di Mecenate (I secolo a.C.), Ovidio spicca in particolar modo per l’elaborazione delle sue Metamorfosi. Opera massima del poeta che racchiude la tradizione della mitologia greca integrata con il realismo e il simbolismo della nuova mitografia latino-romana. Dalla creazione dell’uomo per parte di Prometeo, all’interminabile conflitto tra Dei e Giganti, dagli amori sconfinati di Apollo alle ossessioni erotiche di Giove, dalla sfrontatezza di Fetonte alla curiosità di Atteone. I miti greci sono tradotti da Ovidio secondo analogie e accostamenti di tradizioni, modi di dire, affascinanti spiegazioni fantasiose sulla formazione della natura che sono giunte sino ad oggi, il tutto attraverso un inedito e indecifrabile paradigma tematico, l’amore.

In 5 incontri, condotti in simultanea da una storica dell’arte e due archeologi si ripercorreranno le caratteristiche salienti dei miti più rappresentativi e più diffusi nel mondo antico, poi magnificamente riprodotti nelle forme artistiche dell’età moderna.

  1. Apollo e Dafne; Giove ed Io (Primo libro)
  2. Giove e Callisto; Giove ed Europa (Secondo libro)
  3. Diana e Atteone; Narciso (Terzo libro)
  4. Perseo e Andromeda; Giove e Danae (Quarto libro)
  5. Ratto di Proserpina; Cerere e Trittolemo (Quinto libro)

Dal 27 maggio, il mercoledì ore 16-17.30, 5 incontri da un’ora e mezza ciascuno. Quota di partecipazione 90€