Disegno Acquarello e Pittura

€110.00

Con Ugo Bevilacqua

Vive e lavora a Grotte di Castro e a Roma. La sua vasta produzione artistica comprende quadri, disegni, incisioni e foto. Ha esplorato il linguaggio del corpo, ha affrontato i classici. Sperimenta tutte le tecniche. Lavora “en plein air” e in studio per restituire immagini interiori e realtà esterne sempre alla ricerca di un autonomo linguaggio espressivo e mai lontano dalle contraddizioni della società contemporanea. Ha realizzato mostre personali e numerose esposizioni collettive, in Italia e all’estero.

 

DISEGNO
Informazioni e applicazioni sul disegno dal vero attraverso la misurazione a vista e primi disegni con l'introduzione dei diversi tipi di tratteggio, con materiali tipo matite, carboncino, sanguigna.

Dal 9 marzo il martedì ore 15.30-17.30, 8 incontri, quota di partecipazione 110€. Sede viale Giulio Cesare in piccoli gruppi

 

ACQUERELLO
Le basi della tecnica dell'acquerello: velature, bagnato su bagnato, alla prima. Per gli esperti si analizzano le tematiche applicative e tecniche in funzione di una ricerca di un proprio linguaggio pittorico.

Dal 9 marzo il martedì ore 18-20, 8 incontri, quota di partecipazione 110€. Sede viale Giulio Cesare in piccoli gruppi

 

IL MIO ACQUERELLO ALL’ARIA APERTA
Cinque incontri all’aria aperta in prossimità del laghetto di Villa Borghese, un luogo caratterizzato da una serie di fattori adatti per una esercitazione di disegno e acquerello dal vero: il laghetto, gli alberi di varie essenze, la luce filtrata tra gli alberi, ombra per una seduta pittorica comoda e prolungata. Il primo incontro sarà caratterizzato da una dimostrazione con una esecuzione di disegno e acquerello realizzata sul posto da Ugo Bevilacqua, il docente che seguirà l’intero ciclo del corso. Questa seduta è importante in quanto la si può ritenere come un’introduzione teorico-pratica a come si imposta un’opera dal vero. Le altre quattro sedute saranno dedicate alla realizzazione di disegni e acquerelli realizzati dai partecipanti, per arrivare a eseguire opere significative anche attraverso un bagaglio teorico e pratico, utile per esperienze dal vero in altre occasioni, tipo viaggi, vacanze, pomeriggi all’aria aperta. Ogni partecipante avrà gli strumenti tecnici, teorici e pratici per eseguire un disegno o acquerello dal vero. Dovrà confrontarsi con ciò che realmente osserva e che inevitabilmente dovrà scegliere: di soffermarsi sul particolare o spaziare con un angolo visivo generale. Dovrà inoltre scegliere, in base anche alle sue capacità tecniche realizzative, di confrontarsi con se stesso e convincersi che spesso non c’è niente di più astratto della realtà, in quanto la realtà è quella vissuta e socialmente maturata in un contesto dato, fermo o in continuo cambiamento.

Attrezzatura: seggiolino, matite, blocco carta da schizzi cm (21x30), pennelli, colori acquerello, blocco carta acquerello (cm 21x30), bicchiere, bottiglietta d’acqua, carta scottex.

Laghetto di Villa Borghese

Dal 1 giugno il martedì ore 16-18 incontri, quota di partecipazione 70€

 

IL MIO DIARIO DI VIAGGIO
Momenti significativi e ricordi di una vacanza reale o virtuale.
Il corso propone di ricostruire o “inventarsi“ un momento particolare come una vacanza o un evento, che è rimasto impresso nella memoria o che si è desiderato ma non si è potuto realizzare. I partecipanti dovranno portare al primo appuntamento alcune foto scattate personalmente dell’evento o con immagini tratte da internet del luogo che decideranno di visitare. Questo materiale sarà analizzato, insieme al docente, in modo da ricostruire un itinerario reale o virtuale, dal momento della partenza e dalla individuazione dei componenti del gruppo, dai bagagli, da come ci si è mossi (in macchina o in treno o in aereo, etc.), fino alla fine del viaggio. Tutto questo primo materiale verrà descritto con testi, disegni, foto e tanti altri particolari curiosi sul taccuino dove, nelle pagine seguenti, si disegnerà tutto ciò che si è vissuto o si vivrà: percorso, monumenti visitati, ristoranti e cibi, persone incontrate, ritratti degli amici e delle guide, scorci dei vicoli e di parti della città. Il “mio diario“ sarà molto più significativo di tante foto scattate senza “vedere“ niente, come avviene spesso in un viaggio e introdurrà a un nuovo metodo di osservare, ricordare o programmare un viaggio. Osservare e non semplicemente guardare è un obiettivo del corso importante, per non lasciarci invadere da un molteplicità di immagini che ci vengono proposte da pubblicità, video e che spesso ci distolgono dalla vera beatitudine di immergerci nella bellezza che ci circonda. Impariamo così a sviluppare la nostra capacità di osservazione con naturalezza, calma e lentezza e a trarne il massimo di godimento a livello personale con risvolti positivi a livello di socialità. Attrezzatura: blocco carta schizzi o taccuino, matite o/e set di colori acquerello, tanta voglia di osservare!

In sede o in spazio attrezzato all’aperto

Dal 4 maggio il martedì ore 18-20, 5 incontri, quota di partecipazione 70€

 

UNA CITTÀ, UN MUSEO, UN QUADRO

Questo percorso propone nel primo incontro una visita virtuale in un museo, dove è possibile avere una panoramica delle opere realizzate dai grandi maestri della pittura: il docente illustrerà brevemente la città che ospita il museo scelto, il museo stesso e alcune delle opere esposte. I partecipanti, muniti di taccuino, saranno invitati a prendere appunti e a predisporsi a scegliere l’opera che più li ha incuriositi, non solo sul lato della tecnica pittorica ma in particolare sul soggetto rappresentato (un paesaggio, una natura morta, una figura, un ambiente, ecc.). Nelle quattro sedute successive ciascun partecipante, sulla base alla scelta dell’autore individuato e del soggetto rappresentato, sarà impegnato con la supervisione del docente, realizzare un proprio quadro che non dovrà essere una copia di quello scelto nel museo, ma prenderlo a riferimento in quanto alla tecnica, al linguaggio e stile rappresentato (figurativo, informale, astratto, etc.) in modo da esprimere, attraverso la propria sensibilità e idee, un nuova opera che sarà solo e soltanto sua. Ogni partecipante, che si troverà di fronte a una molteplicità di sollecitazioni pittoriche di grandi maestri che hanno sperimentato e realizzato opere significative sia dal punto di vista tecnico sia di contenuto, dovrà scegliere un’opera che più stimola le sue corde di sensibilità e gusto. Ciò significa che quando lui stesso dovrà realizzare un’opera saprà che l’opera stessa comprende molti piani di significazione: tecnici, di stile, di linguaggio, di contenuto, di riferimenti culturali, storici, economici e sociali.

ONLINE

Dal martedì 8 giugno ore 18-20, 5 incontri, quota di partecipazione 80€ 

Opzioni Prodotto